Montecitorio Wrestling Federation /7

[Puntate precedenti: 123 – 4 – 5 – 6]

di Matteo Pascoletti

Lo stile di vita imposto dal wrestling è logorante, paragonabile a quello vissuto da una rockstar continuamente in tour, ma con un maggior rischio infortuni. In genere un wrestler, raggiunti i quarant’anni, entra nell’ottica del ritiro oppure del semi-ritiro. Un wrestler di comprovata esperienza e con un buon impatto nel backstage della federazione ha magari abbastanza potere contrattuale per concordare un calendario ridotto di impegni, evitando di farsi dare un benservito per raggiunti limiti di età e di fisico. Con un simile accordo la federazione così non perderà un beniamino del pubblico e un wrestler di esperienza che può fare da ‘chioccia’ o da mentore ai nuovi arrivati; il wrestler continuerà ad avere un contratto di lavoro, non sarà costretto a reinventarsi una vita, e continuerà a soddisfare la sua dipendenza da luci della ribalta. Di solito i semi-ritirati lottano per pochi mesi o settimane all’anno, oppure diventano commentatori a bordo ring, o general manager, in modo da ridurre al minimo essenziale l’attività sul ring.

Ci sono tuttavia wrestler che continuano a lottare anche dopo i cinquanta, si tratti di esibizioni speciali o di una breve serie di comparsate. Di recente Hulk Hogan, forse il più famoso wrestler degli anni Ottanta, è tornato a combattere in una importante federazione americana, la TNA, nonostante si fosse ritirato per i troppi infortuni. In effetti i suoi match pongono seri problemi di sceneggiatura ai booker, anche perché Hulk Hogan non è mai stato un wrestler particolarmente tecnico, anzi: età e infortuni hanno contribuito a evidenziare questo suo limite sul ring. È in match del genere che si vede quanto il supporto dei telecronisti sia fondamentale a garantire all’incontro un’adeguata teatralità e un’atmosfera in sintonia con gli umori del pubblico. Ma la popolarità del leggendario wrestler, si è pensato nella TNA, compensa ampiamente queste difficoltà.
Quando i lottatori più vecchi tornano per un breve periodo, non abbastanza per garantire un feud a tutti gli effetti, in genere sono considerati face, anche se hanno raggiunto fama come cattivissimi heel, perché il senso di nostalgia che li accompagna, l’aura leggendaria delle imprese compiute sul ring sono sufficienti a garantir loro il favore del pubblico. Del resto il cattivo è un oppressore, e se il fisico non ti permette più di finire l’avversario col tuo spettacolare volo dalle corde, la sospensione d’incredulità alla base del wrestling (kayfabe) rischia d’essere compromessa. Per la kayfabe è sensato che una vecchia gloria sia apprezzata dal pubblico: è come se sul ring si materializzasse un pezzo di storia, e poco importa se quel pezzo di storia ha un ginocchio ricostruito.
(No, Hulk Hogan ha voluto lottare anche come heel, nella TNA).
Ecco perché il ritiro reale di un wrestler è un evento che viene celebrato durante lo show, spesso rendendo labile il confine tra realtà e kayfabe. La WWE, la più importante e famosa federazione di wrestling al mondo, ha persino una propria “Hall of Fame” dove vengono introdotte le celebrità del passato, più o meno recente, che hanno fatto la storia della federazione.

– Amici e amiche della Montecitorio Wrestling Federation, è ancora il vostro Jo Chrucian che vi parla. Dopo la pausa pubblicitaria riprendiamo a trasmettere qui in diretta dalla Montecitorio Arena. Accanto a me, come sempre, c’è Dave Parentz.
– Jo è incredibile quello che è successo stasera, con l’attacco di Gaspargh, The Littorian Sensation, l’implacabile distruttore della Pornocracy of Liberty, ai danni di The Amazing Baudoo. Siamo arrivati alla lesa maestà!
– Dave, non esagerare come al solito, Mr Entertainment è una maestà in pensione, ormai…
– Ma cosa dici? L’altissimo e onnipontente maestro delle teniche di sottomissione può ancora mietere vittime con la sua YabbadaBaudoo!
– Sì, se non gli si stacca il catetere… Rivediamo un attimo le immagini di inizio serata, quando Gaspargh, il bruto della Pornocracy of Liberty, ha interrotto l’annuncio del prossimo inserimento del leggendario Amazing Baudoo nella MWF Hall of Fame, proprio davanti agli occhi di un esterefatto George Napo…

[Partono le immagini di riepilogo. Sul ring sono presenti Amazing Baudoo, wrestler ormai in pensione, e il General Manager George Napo. I due sono quasi coetanei. La cerimonia è interrotta dalla musica d’ingresso di Gaspargh]

Gaspargh: «Aaargh! Voglio dire al General Manager che quella mummia accanto a lui non si deve permettere di insultare… aaargh!… il regno record… aargh…. di King Bunga! Ehi, “Mr Enterteinment”, la federazione sarebbe moribonda? Sei tu che sei finito! Finito! Fini… aaargh!aaargh!»

[Gaspargh si strappa la maglia, corre a tutta velocità verso il ring, ignora il General Manager e si scaglia contro The Amazing Baudoo, colpendolo al volto. The Amanzing Baudoo crolla a terra; Gaspargh gli salta addosso e continua a colpirlo senza tregua, mentre il leggendario lottatore si copre il volto. Il General Manager chiama la security. Dieci uomini arrivano sul ring per trattenere Gaspargh e portarlo via.]

– Eccoci di nuovo in diretta amici, mentre passavano le immagini The Amazing Baudoo è salito sul ring, ed è visibilmente preoccupato.
– Ci credo, Gaspargh se lo mangia vivo!
– Io non ne sarei così sicuro, Jo, The Amazing Baudoo è pur sempre un veterano, conosce tutti i trucchi del mestiere. Non puoi essere un dieci volte WMF Champion se non hai il wrestling nel sangue.
– Dave, nel sangue il wrestling ce l’ha ancora, secondo me sono i globuli rossi che gli mancano, il General Manager avrebbe dovuto impedire un match del genere, sarà un massacro.

– Spero che il ring ti dia torto, Jo, sono sempre stato un fan di The Amanzing Baudoo, quindi confesso di essere di parte stasera…
– Musica tribale qui alla Montecitorio Arena, mentre fa il suo ingresso Gaspargh, The Littorian Sensation, l’inarrestabile furia della Pornocracy of Liberty!
– Gaspargh si precipita sul ring, ma l’arbitro Bruno Wasp lo ferma, non vuole scorrettezze in questo match.
– Penso che avrà molto da fare stasera l’arbitro, Dave.
– Sì, Jo, sono d’accordo con te, Gaspargh è uno che non vanto per il sottile con i regolamenti… il match è iniziato, amici! Gaspargh si lancia contro Amazing Baudoo che lo scansa… Gaspargh fuori dal ring!
– Gli è andata bene.

– Questa è quella che chiamo esperienza, Jo!
– Io la chiamo “scagazza”, Dave. Vediamo che succede, ora che Gaspargh prova a salire sul ring…
– Grande! Amazing Baudoo sferra un micidiale pugno, e Gaspargh è ancora fuori. L’arbitro Bruno Wasp inizia a contare, intanto.
– Gaspargh sembra proprio inferocito, Dave, ecco che lancia il suo urlo di battaglia, ora fa il giro del ring, sale dall’altra parte…
– Ah ah ah ah, fantastico! Gaspargh è salito sul ring, ma The Amazing Baudoo è sceso dalla parte opposta! Mr Entertainment è proprio in forma smagliante, amici!
– Non credo potrà andare avanti così ancora per molto, Dave… e infatti Gaspargh lo raggiunge fuori dal ring a tutta velocità… ouch!
– Esatto, Jo, la tua smorfia di dolore è quanto mai azzeccata perché The Amazing Baudoo coi suoi riflessi da veterano ha anticipato la presa di Gaspargh… serie di Saturday Night Chop, veri e propri schiaffoni, una delle specialità di The Amazing Baudoo, mentre l’arbitro inizia a contare entrambi i lottatori… Grande! Ha spinto Gaspargh contro gli scalini a bordo ring, e questa l’abbiamo sentita anche noi.
– L’arbitro continua a contare, ricordiamo che se arriverà a dieci Gaspargh sarà squalificato.
– Sei, sette, otto…
– Niente, Dave, ti è andata male, perché Gaspargh è salito sul ring, e sembra davvero furioso… Stavolta The Amanzing Baudoo non ce l’ha fatta a sottrarsi a Gaspargh, che lo scaraventa a terra con una body slam… ora una ginocchiata al volto…
– Brutto, bruttissimo momento per il beniamino del pubblico, Gaspargh lo lancia alle corde… clothsline…
– The Amazing Baudoo a terra, e mi sa che ci rimarrà, Dave.
– Vediamo ora Gaspargh battersi il petto trionfante, immagino sarai contento, Jo… ma cosa fa? Perché The Littorian Sensation è sceso dal ring? Oh no, ha preso una sedia, non gliene frega niente di vincere, lui vuole distruggere una leggenda vivente!
– L’arbitro Bruno Wasp prova timidamente a dissuaderlo, ma niente da fare, Gaspargh porta la sedia sul ring… l’arbitro prova a togliere la sedia di mano, minacciando la squalifica… Ahia!
– E qui è il caso che tu dica di nuovo “ouch”, Jo, perché The Amazing Baudoo ha appena infranto i sogni di vittoria di Gaspargh, ma soprattutto gli ha infranto i cabasisi!
– L’arbitro non si è accorto di nulla, e anzi ora ne approfitta per spingere la sedia all’angolo. Dave, era da squalifica!
– In amore e nel wrestling tutto è concesso, Jo… intanto The Amazing Baudoo ne approfitta per un pestone, poi un altro… e ancora un altro… e… eh sì, vuole proprio infierire su quel punto, dev’essere una strategia.
– Immagino voglia indebolirgli le gambe per applicare la Yabbadabaudoo, Dave.
– Penso tu abbia ragione, Jo, ecco che ci prova, Gaspargh fa resistenza…
– Se The Amazing Baudoo riesce a prendergli la gamba per Gaspargh è la fine.
– Vediamo… Siii, ecco la Yabbadabaudoo! Micidiale morsa di sottomissione alla gambe…Ora sì che puoi strillare, Gaspargh!
– Non può far cedere Gaspargh, Dave, The Littorian Sensation è troppo resistente per cedere!
– Mr Enterteinment può tutto Jo, lui è una leggenda vivente, è l’uomo che per ben cinque volte ha strappato il titolo a Mike Quizmaster, durante l’indimenticabile rivalità che li ha visti contrapposti per più di un decennio!
– Ha ceduto!
– Immenso! Epico! Gaspargh cede consegnando la vittoria a The Amazing Baudoo!
– Vediamo Gaspargh dolorante… Dave, guarda, sta arrivando Sergent LaRouge, il compagno di stable di Gaspargh!
– No, maledetto… ah, The Amazing Baudoo se n’è accorto, La Rouge va a vuoto! Saturday Night Chop di Baudoo, che spinge alle corde LaRouge… LaRouge incastrato! LaRouge incastrato nelle corde e Gaspargh a terra!
– Non ci credo.
– Credici, Jo! Credici! Crediamoci tutti!
– The Amazing Baudoo si è accorto della sedia che l’arbitro aveva lanciato nell’angolo opposto del ring… ormai il match è finito, quindi è tutto regolare, amici…

[The Amazing Baudoo fa il verso all’urlo di guerra di Gaspargh, scatenando le risate del pubblico]

– L’ha colpito! Ha colpito Gaspargh, Jo! Dopo avergli applicato la sua micidiale Yabbadabaudoo, dopo averlo fatto cedere, dopo aver schivato l’assalto a tradimento di Sergent LaRouge, che ora è intrecciato alle corde e non riesce a liberarsi, The Amazing Baudoo ha fatto piazza pulita della faccia di Gaspargh… e ora punta Sergent LaRouge!
– E mi sa che il Sergente sta per ricevere il congedo, Dave…
– Non il Sergente, Jo, ma la sua faccia! Ed è subito sedia, come direbbe il poeta!
– Non so come ti vengano, Dave…
– Sentiamo il pubblico della Montecitorio Arena in delirio… che serata amici, e che sediate!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: