Montecitorio Wrestling Federation /8

[Puntate precedenti: 123 – 4 – 5 – 6 7] (“Tecnicamente” questo è l’ultimo episodio)

di Matteo Pascoletti

Le rivalità (feud) più importanti e in grado di catturare e mantenere facilmente l’interesse del pubblico sono quelle centrate sui titoli di federazione, rappresentati da cinture. Se lo show simula una competizione, deve esserci un vincitore, e il più bravo tra i vincitori deve avere un simbolo che esprima questo status. Il simbolo è la cintura di Campione. In genere le cinture messe in palio (naturalmente per finta, trattandosi di match sceneggiati) sono quella di Federazione o di Campione del Mondo (per federazioni abbastanza importanti, come la WWF), la cintura dei titoli di coppia (tag team) e una cintura secondaria con titolo di minor prestigio, come Campione Intercontinentale, Nazionale, o Pesi Leggeri, che serve per feud in cui far lottare le giovani promesse, in prospettiva di un lancio, prima o poi, nel feud per il titolo di Campione. La scelta del campione da parte del team di sceneggiatori (booking team) è fondamentale. Il regno di un Campione è destinato a influenzare i tipi di feud: se il Campione è un cattivo (heel), i feud con i pretendenti al titolo saranno caratterizzati da match scorretti o violenti, magari annullati per squalifica; ci saranno agguati e tradimenti, e tutta una serie di espedienti per far capire al pubblico che, nonostante i buoni (i face) siano più abili e meritevoli, la disonestà degli heel purtroppo talvolta paga. Se c’è da lanciare un promettente face nel ruolo di main-eventer, allora la scelta di un Campione heel sarà azzeccata. Viceversa un Campione face può essere una buona occasione per far cambiare allineamento a un altro face, che magari, roso dall’ambizione, diventa cattivo e prova la scalata al titolo, oppure per un lungo e spettacolare regno in cui, a mano a mano che il beniamino del pubblico esce vittorioso dai feud, la vendita del merchandising premia la scelta del booking team e le casse della federazione.
I match con il titolo in palio avvengono di solito durante gli eventi in pay per view, per invogliare il pubblico a spendere i propri soldi. Eccezioni sono fatte per motivi di booking, ad esempio se c’è bisogno di dare una scossa agli show con un cambio di titolo inatteso, o per questioni al di fuori della kayfabe: ciò avviene per infortuni molto gravi, quando il titolo è reso vacante.

– Amici e amiche della Montecitorio Wrestling Federation qui è il vostro Jo Chrucian che vi saluta e vi invita a restare incollati al televisore. Prendete il telecomando e nascondetelo per la durata di questo main event, perché tanto non avrete voglia o bisogno di cambiare canale. Vero, Dave?
– Per una volta tanto sono d’accordo con te Jo. Sì, amici e amiche che ci seguite, contrariamente a qualunque pronostico, contro ogni proclama dello stesso General Manager George Napo, The Professor in apertura di puntata ha dichiarato di voler mettere in palio il proprio titolo!
– Un cambio di marcia repentino per questa Era della Sobrietà, Dave, che ha lasciato tutta l’arena senza fiato. Forse The Professor è rimasto infastidito da come le stable avversarie hanno affrontato la questione articolo 18, dalla Pop Dem alla Pornocracy of Liberty, passando per la Radical Kliq, senza contare poi la Padan Connection e l’intemperante Tony Stone.
– Non sono d’accordo, Jo, sai? La gestione della riforma da parte della stable di The Professor, la The Teknik non è stata proprio esemplare, pensa all’assalto a tradimento di Helsa Poppyn ai danni di Susy Kamus.
– Ma che c’entra, Dave? Che c’entra? Quello era un fuori programma, era un sano revival dei durissimi match anni ‘Settanta.
– Intanto amici vediamo tutti i principali wrestler della federazione salire via via sul ring, pronti per la Battle Royal che deciderà lo sfidante al titolo. Vi ricordo le regole: tutti contro tutti, e chi viene buttato fuori dal ring passando per la corda più alta è eliminato. Sul ring abbiamo Alfan Angel, Piadinator, Matt Reynz che si è inserito a sorpresa all’ultimo, Bob Maroon, Tony Stone, Niki The Poet, Pier Ferdinand, Mike Sanctorum, Grill-O, Konrad Pass, compagno di stable del Campione MWF e, a sorpresa, Savian Savior, il giovane Guru costretto a vivere sotto scorta. A bordo i ring possiamo vedere gli uomini della scorta pronti a intervenire per sventare possibili minacce ai danni del giovane Guru. Intanto i tre arbitri, Flohris, Wasp e Learnher controllano che i lottatori non abbiano nascosto oggetti addosso.
– Tre arbitri, Dave, mi sembrano un’esagerazione.
– Perché, Jo? Devono controllare la regolarità delle eliminazioni.
– Be’, sai, noi liberali…
– Piuttosto, chi vedi come favorito per la vittoria? La Pop Dem sembrerebbe avvantaggiata, con ben due lottatori.
– Trattandosi della Pop Dem, mi sembra un handicap, sai?
– E forse non hai tutti i torti, Jo… tra l’altro mi stupisce l’assenza di King Bunga, in favore di Alfan Angel. Ma non importa, perché intanto è suonato il gong… inizia ufficialmente la Battle Royal che decreterà lo sfidante al titolo, il pubblico della Montecitorio Arena è in delirio… ti confesso Jo, che anch’io stento a trattenere l’entusiasmo!
– Primi scambi di colpi tra i contendenti… Matt Reynz subito fuori! Rapidissima eliminazione di The Next Young Thing, sollevato da Bob Maroon fin sopra la terza corda.
– Che delusione, non me lo aspettavo, Jo… ma, ma che succede?
– Non so Dave, a giudicare da come combattono sul ring, si direbbe che Piadinator, Pier Ferdinand e Alfan Angel si siano alleati e abbiano deciso di proteggersi a vicenda.
– È vero, Jo, guarda! Piadinator e Pier Ferdinand hanno appena eliminato Grill-O, che ha qualcosa da ridire con uno degli arbitri, sentiamo che grida al complotto…

[Grill-O: «Vaffanculo! È un complotto della Montecitorio Trimurti!»]

– Quanto non lo sopporto… vai, Grill-O, vai a casa, vai!
– Parte del pubblico sembra però molto deluso da questa repentina eliminazione, Jo…
– E chissenefrega! Oh, scontro interessante all’angolo tra Niki the Poet e Savian Savior… super kick di Savian Savior, Niki va giù…
– No! Pier Ferdinand lo prende alle spalle! Guarda, Jo Alfan Angel va ad aiutarlo, cercano di eliminare Savian Savior… intervento decisivo di Konrad Pass… Niki the Poet ne approfitta per rialzarsi, lancia verso le corde Alfan Angel… e interviene Piadinator! Oh mio Dio, Piadinator ha eliminato Niki The Poet!
– E va bene che è una Royal Rumble, Dave, ma qui mi puzza veramente di accordo sotto banco tra Piadinator Alfan Angel e Pier Ferdinand. C’è del marcio in Danimarca!
– C’è un’eliminazione nell’arena, vorrai dire, Jo, perché anche Tony Stone è stato letteralmente scaraventato fuori dal ring da Mike Sanctorum, che prima l’ha abbattuto con la sua Golden Share, e poi ha avuto gioco facile nello sbarazzarsi del roccioso Tony. Ora Mike Sanctorum si guarda intorno senza sapere con chi prendersela. Sono rimasti Alfan Angel, Piadinator, Bob Maroon, Konrad Pass, Pier Ferd e Savian Savior…
– No! Sanctorum eliminato proprio in questo momento!
– Colpo di scena, amici, Pier Ferdinand ha approfittato di un momento di distrazione del Reverendo per buttarlo fuori. Ora Savian Savior, Konrad Pass e Bob Maroon occupano una metà del ring e gli altri tre lottatori tengono posizione sul versante opposto. Jo, questa è una riedizione dell’epica sfida tra Oriazi e Curiazi!
– Ma che c’entra, Dave? Che c’entra? E poi non credo che Bob Maroon… e infatti eccolo attaccare Savian Savior, e ora l’azione riprende, con Konrad Pass che fronteggia gli altri tre come può, ma è inutile, viene messo all’angolo…
– Grandissimo Savian Savior, che con una neckbreaker ha neutralizzato l’iniziativa di Bob Maroon, e ora interviene a salvare Konrad Pass. Che dire, Jo? A quanto pare vale la regola “i nemici dei miei nemici sono miei amici”.
– Alfan Angel ne approfitta e prova a eliminare Bob Maroon… no! Body Slam di Maroon, che guarda l’avversario a terra e chiama la sua finisher, la Green Factor… colpito e affondato!
– Alfan Angel eliminato! Alfan Angel eliminato!
– Prestazione un po’ grigia, quella di Alfan Angel, gli è proprio mancato il quid per arrivare fino in fondo, Dave.
– Ora Bob Maroon se ne frega di alleanze e inciuci e va contro Savian Savior… e il Guru lo stende con la sua Bestseller! Intanto Konrad Pass se la vede nell’altra metà ring con Piadinator e Pier Ferdinand, che prova a resistere come può.
– E Bob Maroon viene eliminato in questo momento da Savian Savior, che ora va di nuovo a salvare, scusate il gioco di parole, Konrad Pass. Dave, arrivati a questo punto chi vedi come favorito?
– Ti confesso che sono in difficoltà, Jo, gli schieramenti in ballo hanno mandato in tilt ogni mia capacità di previsione. Ora è in pratica un due contro due, Konrad Pass e Savian Savior devono in pratica fare fronte comune, se vogliono avere una speranza di vincere, e infatti vediamo Konrad Pass andare contro Pier Ferdinand mentre Savian Savior se la vede con Piadinator.
– Pier Ferdinand pare in sofferenza contro “Mr Money Maker”, mentre Piadinator sta lavorando d’esperienza contro Savian Savior. La scorta del Guru, intanto, sta controllando alcuni spettatori con la faccia un po’ losca…
– Speriamo che nessun incidente turbi la conclusione di questo spettacolare main event, Jo!
– Attenzione, Dave, Pier Ferdinand si è appena liberato dalla presa di Konrad Pass… suplex di Pier Ferdinand… ora ammicca al pubblico, e quel sorriso sornione può voler dire solo una cosa…
– Vuol dire… White Whale! E questa l’ha sentita anche il pubblico in prima fila, mentre Savian Savior prova a intervenire… ma niente, Piadinator lo ferma con una Tigella Slam, e Savian Savior finisce al tappeto.
– Pier Ferdinand e Piadinator prendono Konrad Pass, vanno alle corde… forse lo eliminano….
– Eliminato! E ora Jo Savian Savior è rimasto da solo…
– Aspetta, Dave, ecco che Savian Savior si rialza rapidissimo, e i suoi avversari sono voltati…
– Doppio braccio teso! Ha vinto! Ha vinto! Savian Savior ha vinto! Piadinator e Pier Ferdinand hanno esitato un secondo di troppo nel contemplare l’eliminazione di Konrad Pass, e il Guru ne ha approfittato!
– E subito gli uomini della scorta salgono sul ring per fare da scudo al Guru… certo che ora il giovane lottatore, da anni nel mirino delle organizzazioni criminali per le sue denunce contro il malaffare che minaccia la Montecitorio Wrestling Federation, è davvero esposto.
– Incredibile, amici, e chi se lo aspettava? Contro ogni previsione, alla fine lo sfidante di The Professor sarà Savian Savior. Jo io sono veramente, veramente basito.
– Anch’io Dave, eravamo partiti con una sospensione dei match titolati voluta dal General Manager stesso, all’inizio dell’Era della Sobrietà, per permettere a The Professor e alla sua stable di rimediare ai danni prodotti da King Bunga durante il suo nefasto regno. Poi è arrivata la decisione a sorpresa di The Professor, e questa investitura, ancora più a sorpresa, di Savian Savior come sfidante, investitura sancita naturalmente dal ring.
– E preghiamo che non succeda nulla al giovane sfidante, da qui al prossimo pay per view, ElectoWar, dove sarà messa in palio la cintura di MWF Champion.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: