Giornaletto, l’inventore tutto matto – #fiabebrevichefinisconomalissimo

di Francesco Muzzopappa

Questa è la storia misteriosa di Giornaletto, il matematico ingegnere inventore che scomparve nel nulla nel bel mezzo della notte.
Tutti noi abbiamo in casa almeno un’invenzione di Giornaletto: il frullapesce, il piccolo evitatore di onde sonore, un calcolo renale, il sovracoscia, il mandatore a quel paese, il toglicavallo, il grattacapo e molti molti altri.
Una sera, dopo aver inventato con somma gioia il portafilo, Giornaletto decise di fare una passeggiata ristoratrice nel bosco che cresceva verde e rigoglioso accanto alla sua umile dimora.
E camminando camminando cadde in un fosso e morì, tanta era buia la notte.
Tutta la gente del paese seppe e ne pianse.
Da quel momento non si seppe più nulla di lui e tutti ancora al paese si chiedono che fine abbia fatto il grande Giornaletto.

ATTENZIONE! Si avvisano i gentili lettori che da ieri, in tutte le librerie, trovate il romanzo d’esordio di Francesco Muzzopappa, Una posizione scomoda (Fazi), di cui potete leggere un’anteprima pubblicata lunedì su questo blog.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: