Perché Totem

di Alex Pietrogiacomi

Il mondo editoriale sta cambiando sotto ogni aspetto. Abbiamo ogni giorno sotto gli occhi le varie manovre che modificano, rinnovano, abbattono, sacrificano la scrittura, il libro (che sempre più è Oggetto e non Soggetto) e soprattutto l’autore, esordiente e non che sia.
In questo momento di grande confusione dove a farla da padrone è sempre di più il mercato e la vendita spesso ci si ritrova spaesati e completamente abbandonati a sé stessi anche dalle case editrici che puntano sullo scrittore e il suo lavoro. E al di là delle questioni autoriali, gli stessi addetti ai lavori (leggasi traduttori, grafici, uffici stampa, redattori etc) sono sempre più sottomessi a uno stato di marginalità precaria imbarazzante.
A rincuorarci e a venire incontro alle esigenze tutte le teste pensanti, che credono nella qualità del libro e ne sono concretamente artefici, arriva TOTEM, una nuovissima e dinamica agenzia che permette di respirare aria fresca e finalmente pulita.
Abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con Anna Voltaggio per addentrarci ancora di più in questo progetto che a nostro parere ha davvero colpito nel segno, per attitudine, mission e professionalità.

A.P.: Perché totem?

A.V.: Il totem, dal punto di vista storico e antropologico, è un emblema. Per alcune popolazioni antiche rappresentava l’animale guida, ed era il punto di riferimento dell’intera comunità. Metafora perfetta per rappresentarci: in noi, una comunità di autori, editori, addetti ai lavori e lettori, può trovare un punto di riferimento fondamentale. Stando alla contemporaneità, invece, il totem ha assunto diversi significati: a volte è un oggetto che fornisce informazioni, altre può indicare il giusto ingresso, segnalare il percorso corretto, evidenziare zone di interesse e poi, naturalmente, pubblicizzare qualcosa: in libreria, per esempio, presenta ai lettori un testo considerato importante. Tutte queste caratteristiche, in parte simbolicamente e in parte concretamente, si incarnano alla perfezione nella nostra agenzia. Ecco perché Totem. Leggi il resto dell’articolo