La bolla

Foto: Courtney Potter

Foto: Courtney Potter

di Domenico Caringella

La notte fu improvvisa e gelida. E azzurra, dopo che Quiroga ebbe acceso la lampada a gas mettendola al centro del piccolo cerchio formato da lui e dai due ragazzi.
Il vecchio indossava dei semplici pantaloni di tela e una maglia infeltrita da anni di sudate e di bucati estemporanei, e Lobo dei jeans e una camicia a quadri che adesso teneva abbottonata fino al collo, come gli aveva detto Quiroga. Sole stava messa ancora peggio e affrontava il gelo con le gambe mezzo scoperte e la t-shirt chiara incollata alla schiena e al petto stretto e piatto.
Quiroga li aveva avvertiti che lì al buio e al freddo le cose sarebbero andate bene per poco, giusto il tempo di quella strana sensazione di sollievo che adesso provavano. Tutti e tre, insieme, avvicinarono le mani alla lampada cercando di farsi scaldare dalla fiammella bluastra, che era l’unica fonte di luce in quel momento. Squarciava una tenebra densa, senza stelle. Leggi il resto dell’articolo