Stesi insieme

apulia_I_2009_big_092di Laura Stegagno

Si svegliò di colpo. Era ancora sdraiata ma un fruscio dal basso l’aveva disturbata. Era così stanca dopo quell’immersione così lunga! Sentiva qualche cosa sotto di lei, la stava sfiorando.
Guardò giù e lo vide. Lui era lì un po’ più sotto di lei.
“Ciao”, disse, “come mai sei qui anche tu?”
“Oh ciao”, rispose lui, “per il tuo stesso motivo, immagino. Come stai?”
“Bene, ma sono un po’ stanca”.
“A chi lo dici, dopo tutto quel frastuono!”
“Ma tu vieni da lì sotto. Capisco”, disse  lei.
Dopo i primi convenevoli scese il silenzio. Avevano tante cose da dirsi ma non ne avevano il coraggio. Leggi il resto dell’articolo